Username Password Registrati
Per poter commentare su TVtech è necessario essere registrati al forum di Hardware Upgrade.
Prosegui con la registrazione (Maggiori informazioni...)
 

AMD: intervista con Giuseppe Amato

 
info
 
In occasione della presentazione delle cpu Opteron basate su architettura Shanghai abbiamo intervistato Giuseppe Amato, Technical Director Sales e marketing di AMD, parlando delle novità architetturali implementate nelle nuove cpu AMD per sistemi server.


Categoria: Business
Data pubblicazione: 18/11/2008
Format
Intervista a John Romero al Milan Games Week
Digital Bros Game Academy: intervista a Geoffrey Davis
La risposta di Sharebot alla domanda fondamentale sulla stampa 3D è: 42
Canon EOS 1D-X Mk II: i segreti della nuova ammiraglia Full Frame
Luca Bracali, Max De Martino, Simone Raso: tre X-Photographer per la nuova X-Pro2
Assetto Corsa su PS4 e Xbox One
Fallout 4: come sono stati fatti traduzione e doppiaggio
Ordine Psicologi: videogiochi trend che è qui per rimanere
LG: OLED, monitor e sistemi audio. Tutta la gamma in mostra a IFA
Perché la stampa 3D è fondamentale per il mio lavoro: Tonetti Design e Ira3D
Fifa 16: intervista a Regina Baresi
Intervista a Jen-Hsun Huang, CEO di NVIDIA
Officine robotiche: l'Italia al GTC
Fujifilm X-M1: ecco dal vivo la mirrorless Fuji più accessibile
Maximo Ibarra: 1 miliardo di investimenti per la rete 4G WIND
Wildmobil: un pick-up camperizzato al servizio della fotografia naturalistica
Wildmobil: 365 giorni di viaggio, 365 foto naturalistiche
Huawei: strategia con quad-core LTE, Phablet e Windows Phone
ZTE sbarca sul mercato libero italiano con Grand X Classic
Sony Alpha A99: l'autofocus il suo punto di forza
SpyderLENSCAL: il sistema di calibrazione nato da un'idea italiana
Fujifilm X-E1: non chiamatela sorellina di X-Pro1
Cosa c'è nel futuro di Facebook?
Facebook: quale accoglienza per Timeline da parte di utenti e aziende?
Privacy, un tema caldo: qual è l'approccio di Facebook?
Quale modello di business per Facebook?
Chi è e cosa fa Facebook Italia
Microsoft Innovation Campus
DeviceLock 7.0, prevenire la perdita di dati in azienda
Sony Ericsson Xperia Play: parte dell'universo Playstation
Huawei PM1108 Young in partnership con PosteMobile
I nuovi dorsi Phase One IQ
Quali sono i driver di acquisto di una stampante?
Panasonic Lumix GF2: per chi cerca la semplicità
Nuove Canon PowerShot G12 e SX30 IS
Canon EOS 60D: parola d'ordine creatività
Samsung Galaxy Tab: tutte le caratteristiche
Notebook Samsung - IFA 2010
Stampa Full HD per le nuove Canon PIXMA
Leica, factory tour a Solms dove nasce la S2
All'interno di una macchina da stampa Xerox
Motorola ES400: Enterprise Digital Assistant
Vodafone Lab: esperimento di customer care
Il mercato e la brand strategy Acer visti da Packard Bell
Ossama Bessada: il nuovo concetto di negozio WIND
BlackBerry: lo stile come cardine del successo
PUMA phone in collaborazione con Sagem
Lenovo: bilancio dopo i primi 5 anni
Panasonic Toughbook CF-31 da maltrattare
Sony NEX-5 e NEX-3: New E-mount eXperience
Libero Tutti: tutti i siti su tutti i cellulari
Symantec Internet Security Threat Report
Microsoft: i netbook trascinano il mercato degli accessori
Polizia delle Comunicazioni si presenta
L'e-book reader di Samsung dal vivo
Packard Bell: design e prestazioni
Tamron: Garanzia Non Stop sugli obiettivi
Sony Alpha 450: nuovo ingresso nella famiglia reflex
Olympus E-PL1: primo contatto con la nuova PEN
Fujifilm FinePix HS10 dal vivo al Photoshow
Nikon al Photoshow 2010: uno spazio per il pubblico
Bloggie: multimedia camera ruotabile e panoramica
Samsung u15 e u20 multimedia camera consumer
Sony HX5 e funzione panorama dal vivo
PrivateWave: comunicazioni sicure al cellulare
Apps Premier Edition: Google per le aziende
Panasonic Toughbook CF-C1 al CeBIT 2010
Acer: Android, Windows Mobile e prezzi aggressivi
BlackBerry Express: free e dedicato alle PMI
Nuovi Sony Ericsson dal vivo al MWC 2010
Intercettazioni GSM: più facili di quanto si creda
Nuovi processori Intel Core e intervista a Mark Brailey
Cresce in Italia il mercato delle medio formato
Toshiba parla del suo 2009
Dell Latitude 2100 entra nelle aule di scuola
Motorola: oltre ai cellulari c'è molto di più
Intervista a Jeffrey Hayzlett: CMO di Kodak
Packard Bell: gamma completa dai netbook agli all-in-one
BlackBerry Storm2: Wi-Fi e nuovo touchscreen cliccabile
Samsung: Serie X e Nvidia ION oltre ai netbook
TomTom: le voci dei comici di Colorado, ma non solo
Rivoluzione senza fili per la ricarica: Powermat
Microsoft Unified Communication
StarCraft II: intervista a Rob Pardo
Google Enterprise: search per aziende
Huawei: le tecnologie LTE sono già una realtà
Risparmio energetico in azienda: le proposte Avaya
Strumenti di sviluppo per Microsoft Surface
Microsoft Surface: un nuovo modo di usare il pc
HP: Workstation serie Z con processori Intel Xeon
BlackBerry: il mercato pro è il focus di RIM
Comverse: ecco cosa c'è dietro gli operatori telefonici
Samsung Omnia HD, Ultra Touch, Halley e Star
Nuovi TomTom ONE e XL IQ Routes
Intel e i sistemi di calcolo usati dall'ESA
Photoshow 2009: la parola a Emanuele Costanzo
Intel Xeon 5500: analisi tecnica con Andrea Toigo
Nehalem e server: power saving e virtualizzazione
E4 Company: server Nehalem a 8 Socket
La gamma HP di server Xeon 5500
Fujifilm EXR: sensore che punta sulla gamma dinamica
Enermax e le strategie per il 2009
HTC Dream e HTC Magic con Android in Italia
Computarte: computer e arte possono andare d'accordo
MID e Tegra: NVIDIA pronta a sfidare Atom
WiMAX, MID e netbook, ecco cosa ne pensa Intel
Microsoft Internet Explorer 8: ecco cosa ci aspetta
BlackBerry 8900 Curve: la parola a RIM
HP TouchSmart tx2 in arrivo
Intervista con NVIDIA: GeForce 3D Vision
Intervista a Mooly Eden, il padre di Intel Centrino
Asus ROG - Intervista
Nokia Maps 3.0: integrazione tra cellulare e web
EMC parla di storage e virtualizzazione
Il mercato server: intervista con Marco Piattelli di AMD
AMD: intervista con Giuseppe Amato
Cpu Intel Core i7: intervista con Andrea Toigo
Google Street View in Italia
Ecco Asus Eee PC 901 Go
Virtualizzazione delle applicazioni
Intervista a giorgioprimo
Photokina 2008: Compatte Canon
Codice internet: conoscere la rete
Microsoft e la pirateria
La fine di Windows XP
Microsoft Unified Communication - demo
Microsoft Voip Competence Center
Intervista NGI su WiMax
Intervista NGI Eolo
Google Enterprise
Intervista ad HTC
Correlati
 
 

Commenti (61)

Commento # 51 di: Sapo117 pubblicato il 28 Novembre 2008, 01:33
mah....

vedo che tanta gente qui parla solo per il gusto di gettare sentenze probabilmente basate su una quantità indicibile di invidia. Ho avuto il piacere di conoscere Amato alla presentazione della Business Class e sentire un suo speech sulla tecnologia Barcelona e devo ammettere che di persone con un know how del genere nel mercato IT ce ne sono davvero poche. A proposito avete mai sentito un cinese, tedesco americano parlare l'Italiano? Pensate sia perfetto? Incredibile e secondo me passo + che falso escludere Amato dall'azienda.
Commento # 52 di: Zak84 pubblicato il 07 Dicembre 2008, 23:07
Incredibile leggere commenti di persone incompetenti in materia (perchè da quello che ho letto non appare nient'altro) che affermano che Amato parli senza sapere dove andare a parare. Si è spinto nei tecnicismi fino alla soglia massima comprensibile da una persona non addetta ai lavori. Se avesse approfondito di più alcuni aspetti tecnici (ammesso che gli fosse consentito farlo) sarebbe stato inutile per il 90% dei lettori.
Per il resto mi dispiace seriamente che sia stato licenziato e gli auguro il meglio per il futuro.

Grazie Paolo per l'intervista!
Commento # 53 di: +Benito+ pubblicato il 07 Dicembre 2008, 23:11
Originariamente inviato da: Sapo117
vedo che tanta gente qui parla solo per il gusto di gettare sentenze probabilmente basate su una quantità indicibile di invidia. Ho avuto il piacere di conoscere Amato alla presentazione della Business Class e sentire un suo speech sulla tecnologia Barcelona e devo ammettere che di persone con un know how del genere nel mercato IT ce ne sono davvero poche. A proposito avete mai sentito un cinese, tedesco americano parlare l'Italiano? Pensate sia perfetto? Incredibile e secondo me passo + che falso escludere Amato dall'azienda.


A questo punto forse non ho capito qual era il ruolo di Amato in AMD.
Commento # 54 di: medicina pubblicato il 07 Dicembre 2008, 23:55
L'unica cosa non gradita dell'intervista è nel finale, dal mio punto di vista, in particolare quanto introdotto in fase di montaggio... Nessuno però ha detto niente su questo.
Commento # 55 di: Zak84 pubblicato il 08 Dicembre 2008, 16:28
E che ci sarebbe di male nella gag finale? o_O"
Commento # 56 di: Visterrae pubblicato il 18 Dicembre 2008, 13:13
Originariamente inviato da: Zak84
E che ci sarebbe di male nella gag finale? o_O"


La gag finale è che è orrenda.

Per il resto intervista interessantissima e ben gestita, con un interlocutore bravissimo nel bilanciare profondità e chiarezza.

La pronuncia fa lollare, è vero. (è sicula vero? non mi intendo.. ) La trovo una cosa simpatica, che fa sorridere, non un problema.

Non mi sembra un fattore determinante, invece, la pronuncia maccheronica dell'inglese ascoltabile nell'intervista, anche perchè nonostante ciò, parla un inglese fluente e completo.

Non mi sembra esattamente un incompetente.
Commento # 57 di: Zem pubblicato il 18 Dicembre 2008, 14:13
x +Benito+

Originariamente inviato da: +Benito+
Ognuno è corretto che sia addetto al ruolo che gli compete


Verissimo.
Ma quanti nel mondo del lavoro
sono così ?
Quei pochi che dici tu si contano
sulle dita di una mano sola.
Le ragioni ?
Per un azienda possono essere tante
e potresti immaginarle.

Invidio il tuo mondo perfetto.
Commento # 58 di: +Benito+ pubblicato il 18 Dicembre 2008, 15:15
Originariamente inviato da: Zem
Verissimo.
Ma quanti nel mondo del lavoro
sono così ?
Quei pochi che dici tu si contano
sulle dita di una mano sola.
Le ragioni ?
Per un azienda possono essere tante
e potresti immaginarle.

Invidio il tuo mondo perfetto.


Ribadendo l'ultima cosa che ho scritto, cioè che penso di non aver afferrato il ruolo di Amato all'interno di AMD, se il suo ruolo prevede l'essere divulgatore, non credo che sia impossibile trovare una persona preparata come lui e in grado di parlare in maniera più corretta.
Che nel mondo del lavoro la situazione non sia la migliore possibile è verissimo e infatti sperei che in futuro si vada verso una maggiore caratterizzazione in questo senso.
Mi trovo in aperto disaccordo con il filone prevalente (che strano eh? ) secondo il quale la mobilità e la polivalenza sono l'unico obiettivo da perseguire.
Ritengo invece che ci sia spazio sia per figure di scarsa preparazione per lavori che non richiedono abilità particolari, ma piuttosto doti sociali più sviluppate, sia per persone che intendono specializzarsi in una disciplina ottenendo il massimo da quelle che sono le proprie capacità nell'ambito scelto, forzatamente o no.
Non avendo nulla contro la persona, nè peraltro cnoscendolo o avendo avuto modo di confrontare altre situazioni precedenti, il mio giudizio è quello che una persona con il mio modo di vedere (nella fattispecie io) si fa vedendo il materiale che è stato fornito in questa occasione.
Giudizio quindi suscettibile di qualsiasi revisione in funzione di altre informazioni che al momento non ho, sia in bene che in "male".
Sono stato un po' duro perchè non appartengo ai buonisti, ai tolleranti, almeno non nell'mabito lavorativo. Penso che nel momento in cui la situazione di cui spesso ci si lamenta vede preferenze, favori e quant'altro, giustificabili dal fatto che forse non ci sarebbe stata comunque grossa differenza a seguire criteri di merito nella scelta delle persone, diventa quantomeno pericoloso far passare quest'idea a tutti i livelli.
Se è vero che pur con tutte le eventuali mancanze una persona che ricopre un ruolo che richiede conoscenze elevate e attitudine lo espleta comunque in maniera positiva non arreca danno sostanziale alla società, ogni persona che al contrario ha un compito di cui non è all'altezza arreca un danno sociale prima che economico.
Così come sono contro allo sputare le cicche per terra e poi lamentarsi che a napoli c'è la spazzatura per strada, per coerenza non posso pensarla diversamente in questo ambito.
Commento # 59 di: Zem pubblicato il 18 Dicembre 2008, 20:07
+Benito+

Originariamente inviato da: +Benito+
Ribadendo l'ultima cosa che ho scritto, cioè che penso di non aver afferrato il ruolo di Amato all'interno di AMD, se il suo ruolo prevede l'essere divulgatore, non credo che sia impossibile trovare una persona preparata come lui e in grado di parlare in maniera più corretta.
Che nel mondo del lavoro la situazione non sia la migliore possibile è verissimo e infatti sperei che in futuro si vada verso una maggiore caratterizzazione in questo senso.
Mi trovo in aperto disaccordo con il filone prevalente (che strano eh? ) secondo il quale la mobilità e la polivalenza sono l'unico obiettivo da perseguire.
Ritengo invece che ci sia spazio sia per figure di scarsa preparazione per lavori che non richiedono abilità particolari, ma piuttosto doti sociali più sviluppate, sia per persone che intendono specializzarsi in una disciplina ottenendo il massimo da quelle che sono le proprie capacità nell'ambito scelto, forzatamente o no.
Non avendo nulla contro la persona, nè peraltro cnoscendolo o avendo avuto modo di confrontare altre situazioni precedenti, il mio giudizio è quello che una persona con il mio modo di vedere (nella fattispecie io) si fa vedendo il materiale che è stato fornito in questa occasione.
Giudizio quindi suscettibile di qualsiasi revisione in funzione di altre informazioni che al momento non ho, sia in bene che in "male".
Sono stato un po' duro perchè non appartengo ai buonisti, ai tolleranti, almeno non nell'mabito lavorativo. Penso che nel momento in cui la situazione di cui spesso ci si lamenta vede preferenze, favori e quant'altro, giustificabili dal fatto che forse non ci sarebbe stata comunque grossa differenza a seguire criteri di merito nella scelta delle persone, diventa quantomeno pericoloso far passare quest'idea a tutti i livelli.
Se è vero che pur con tutte le eventuali mancanze una persona che ricopre un ruolo che richiede conoscenze elevate e attitudine lo espleta comunque in maniera positiva non arreca danno sostanziale alla società, ogni persona che al contrario ha un compito di cui non è all'altezza arreca un danno sociale prima che economico.
Così come sono contro allo sputare le cicche per terra e poi lamentarsi che a napoli c'è la spazzatura per strada, per coerenza non posso pensarla diversamente in questo ambito.


Adesso non voglio sollevare una polemica
e non voglio schierarmi a favore di nessuno
però per chiudere
almeno sto signore ti ha convinto sui contenuti o no ?

A me personalmente le cose sono entrate in testa
e non è cosa da poco.
Lo scopo di Corsini e cioè quello di dare un informazione
su cosa sta facendo AMD o cosa vuole fare per il futuro
ti ha convinto o no ?
Sennò rimane un intervista sterile,inutile.
Poi che non ti piace perchè parla male
è unaltro discorso.
Vale a dire che in quel momento AMD
non è riuscita a trovare niente di meglio e ha deciso
di mandare sul fronte lui.
Peccato che non sia stato scelto da te
ma forse in quel caso non essendo io
esperto in materia non avrei capito un tubo
dell'intervista.Ti pare ?
Non è cosa di tutti i giorni
anticipare cosa farà un azienda da parte di un dipendente
o pseudo dipendente e fartelo capire.
Lo scopo di Corsini era quello.


PS Scusami se ti ho dato del tu.
Non è stato per eccesso di confidenza
ma solo per farmi capire.
Non ti replicherò più giuro
Commento # 60 di: +Benito+ pubblicato il 18 Dicembre 2008, 21:30


massì, non dico niente sui contenuti perchè ne so talmente poco che non potrei proprio permettermi.
Anzi, se lo sai, chiariscimi il compito di Amato in AMD!
Se il suo è un ruolo tecnico, niente da dire, a priori, e ho detto trenta righe di cazzate.
Se il suo è un ruolo pubblico, vale quel che ho detto, secondo il mio pensiero
1 2 3 4 5 6 7